closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Landini: piano straordinario per il lavoro, non licenziamenti

Decreto Sostegni. Il segretario Cgil: allungare il blocco da giugno a tutto ottobre, l’emergenza non è finita. In audizione al senato stoccata al governo sul condono: serve lotta all’evasione e una riforma fiscale

Un lavoratore con la mascherina in una fabbrica a Milano

Un lavoratore con la mascherina in una fabbrica a Milano

Il blocco dei licenziamenti va allungato e nel frattempo serve «un piano straordinario del lavoro». Maurizio Landini in audizione al senato sul decreto Sostegni bacchetta il governo Draghi e lancia una proposta per battere gli effetti della pandemia sull’occupazione. Per il segretario generale della Cgil la situazione è ancora troppo grave per consentire altre scelte: il blocco dei licenziamenti - che proprio il decreto Sostengi allunga da fine marzo al 30 giugno - va portato fino al 31 ottobre. «È importante – ha detto Landini in video collegamento con il senato –. Siamo ancora in piena emergenza». NEL CORSO DELL’AUDIZIONE...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi