closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Landini: «Il papa più radicale della Fiom»

L'incontro a Genova. Confronto con monsignor Luigi Bettazzi sull’encliclica «Laudato si’». Il leader delle tute blu elenca cosa è peccato per Francesco: «La guerra, la violenza, l’abbandono dei poveri, lo sfruttamento della natura»

Maurizio Landini e Luigi Bettazzi

Maurizio Landini e Luigi Bettazzi

Il Cap, Circolo autorità portuale, se lo sono acquistato con le loro forze. Sono i «vecchietti» che hanno lavorato all’Autorità portuale prima delle privatizzazioni degli anni ’90, e che ora tengono viva, sotto l’egida dell’Arci, una struttura polivalente che risale al 1946, ai primi giorni della ricostruzione dopo le devastazioni della guerra. Oggi i soci sono più di 4mila, in una realtà attiva a 360 gradi che Danilo Oliva offre subito al segretario dei metalmeccanici Cgil: «Landini, qui sei a casa tua per la coalizione sociale». Anche di coalizione sociale si parla. Ma partendo dall’idea, intrigante, dell’Arci Cap e della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi