closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’amore per la lettura contro l’ipocrisia della società

Al cinema. La casa dei libri di Isabel Coixet, il sentimentalismo vince sulla possibilità di fare un'opera contemporanea

Florence Green è una donna sola in lotta contro le convenzioni della società piccolo-borghese e bigotta dell’Inghilterra alla fine degli anni Cinquanta. Rimasta vedova si trasferisce in unvillaggio sul mare col sogno di aprire una libreria. L’amore per la letteratura e la libertà di pensiero la porteranno a compiere piccoli gesti rivoluzionari, come quello di vendere il nuovo Nabokov, Lolita, o altre visioni disturbanti evocate da Ray Bradbury, scatenando avversionenegli abitanti del paese. Nonostante le possibilità dall’omonimo romanzo firmato da Penelope Fitzgerald nel 1978, che offriva ottimi spunti per sviscerare temi ancora dibattuti e non risolti nel presente (la condizione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.