closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’America ha la sua prima ministra nativa

Un'altra storia. Deb Haaland nominata all’"Interior": avrà giurisdizione sulle terre federali, quindi anche sulle popolazioni a cui quelle stesse terre sono state sottratte. La festa della Nazione Indiana. Sarà determinante anche su molte controversie ambientali, segnando una netta inversione di rotta rispetto all’amministrazione Trump su infrastrutture e tutele naturalistiche. Ma già deve difendersi dai senatori repubblicani che hanno condotto una campagna contro di lei definendola una «estremista del Green New Deal»

Deb Haaland giura come nuova

Deb Haaland giura come nuova "secretary of the interior" dell'amministrazione Biden

La nomina di Deb Haaland a secretary of the interior è stata ratificata dal Senato Usa con un voto di 51-40. La parlamentare del New Mexico sarà la prima ministra nativa, appartenente alla tribù Pueblo con terre ancestrali nei pressi di Albuquerque - la prima volta in un governo americano. Per citare l’articolo di prima del Navajo Times, organo della nazione Diné: «Quando si è diffusa la notizia, verso le 16:30, Indian Country è esploso in celebrazione». E non per niente. Come ha detto al Washington Post Holly Cook Macarro, amminIstratrice dell’American Indian Graduate Center, «ora sulle questioni tribali possiamo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi