closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

“L’ambientalismo non è stato ascoltato, questa legge mette a rischio il futuro dei parchi”

Intervista. Donatella Bianchi, presidente del Wwf, sostiene che la riforma delle aree protette in discussione alla Camera privilegia il criterio dello sfruttamento piuttosto che quello della conservazione e della tutela ambientale. Quasi tutte le associazioni ambientaliste la pensano allo stesso modo. "L'aula dovrebbe accogliere i nostri emendamenti che riguardano il tema fondamentale della governance"

Il dibattito in corso a Montecitorio sulla riforma della legge sui parchi italiani (394/91) sta spaccando gli ambientalisti e le categorie che a vario titolo si occupano di natura aree protette. Per il presidente della Commissione ambiente alla Camera, Ermete Realacci, è una legge che “guarda al futuro”. Per Legambiente è criticabile ma con alcuni elementi positivi. Per il Wwf, invece, è una sciagura. Ne parliamo con la presidente Donatella Bianchi. Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti dice che i parchi non possono più essere visti solo come luoghi della conservazione ma devono mettersi in gioco nella sfida dello sviluppo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.