closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’altro Giubileo. I senza casa occupano due edifici del Vaticano: «Fermate la guerra contro i poveri»

Il racconto. I movimenti per il diritto all'abitare occupano un complesso dei padri monfortiani a 37 chilometri in macchina da Piazza San Pietro a Roma. 170 famiglie trovano casa nel giorno di inizio del Giubileo in una Roma sospesa nello stato di emergenza

8 dicembre 2015. L'occupazione in via Prenestina 1391 a Roma

8 dicembre 2015. L'occupazione in via Prenestina 1391 a Roma

Sotto il cielo di Roma occupato da elicotteri HH212 per l'intercettazione dei droni, mentre gli intercettori EF2000 difendevano l'aria sospesa nel primo giorno del Giubileo e un Predator senza pilota sorvegliava con sensori e radar obiettivi a presunto rischio attacco terroristico, ieri 170 famiglie e centinaia di poveri italiani e stranieri senza dimora hanno occupato due stabili inutilizzati dai padri monfortani in via Prenestina. «No al Giubileo dei divieti e della guerra ai poveri» si è letto sullo striscione a sfondo nero appeso al cancello d'entrata del gigantesco complesso. Siamo al civico 1391, a 37 chilometri di macchina da piazza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi