closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’altra Palermo di Letizia Battaglia

Intervista. Una mostra alla Zisa e una serie di progetti, parla l'artista siciliana: «Non sono la ’battaglia contro la mafia’, fotografo anche altro, gli omicidi sono solo una parte della città»

In un momento di pausa, prima dell’incontro romano che si è tenuto a Villa Medici nell’ambito de I giovedì della Villa-Questions d’Art, Letizia Battaglia (Palermo 1935) accende una sigaretta e sfoglia il catalogo della personale Anthologia in corso allo ZAC - Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo (fino all’8 maggio). Ma, come prima cosa, si sfoga: «Non ne posso più. Faccio fotografia e vivo da militante contro la mafia, non mi faccio corrompere e pubblico le foto dei mafiosi perché è giusto pubblicarle, ma non sono la Battaglia contro la mafia! Fotografo anche altro, come mia figlia Patrizia mentre partorisce....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi