closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

L’altra metà del nuovo Cile

Santiago. Intervista alla ministra Claudia Pascual

La ministra cilena Claudia Pascual

La ministra cilena Claudia Pascual

«Prima che si concluda il mandato della presidente Bachelet, la situazione delle donne sarà notevolmente migliorata». Così assicura al manifesto Claudia Pascual, ministra cilena a capo del Servizio nazionale per la donna (Sernam). Durante la sua recente visita in Italia, Pascual ha illustrato alla Camera il nuovo assetto istituzionale di cui il Cile sta per dotarsi «e che consentirà al tema di genere di attraversare tutte le politiche dello stato». Antropologa di formazione, proveniente dal movimento femminista e studentesco, la ministra è stata eletta nel Partito comunista, che fa parte dell’ampia coalizione governativa. L’8 marzo del 2015, Bachelet ha promulgato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi