closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’Aifa approva, il vaccino può partire anche in Italia

Al via il 27 dicembre. La somministrazione di Comirnaty, questo il nome commerciale, inizierà all’Istituto Spallanzani di Roma, uno dei luoghi simbolici di questa pandemia. «Nei prossimi mesi si procederà per chiamata, e non su prenotazione».

Un camion entra nel quartier generale della Pfizer, a Puurs in Belgio, per effettuare un carico; in basso il presidente dell’Aifa Giorgio Palù

Un camion entra nel quartier generale della Pfizer, a Puurs in Belgio, per effettuare un carico; in basso il presidente dell’Aifa Giorgio Palù

Dopo l’approvazione dell’Agenzia Europea del Farmaco e della Commissione Europea, ieri è toccato all’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) dare il via libera al primo vaccino anti-Covid prodotto dalla Pfizer e dalla BioNTech. Ora le vaccinazioni possono davvero partire. In Italia, la somministrazione del Comirnaty - questo il nome commerciale del vaccino scelto dalle aziende - inizierà il 27 dicembre all’Istituto Spallanzani, uno dei luoghi simbolici di questa pandemia. La prima a riceverlo sarà un’infermiera perché si inizierà dagli operatori sanitari, circa un milione di persone. Poi verrà il turno delle Rsa (un altro milione tra ospiti e personale) e successivamente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi