closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

L’aggressione al capro espiatorio Bindi e l’ipocrisia dei partiti

Sul punto ho una opinione precisa e un po' radicale: penso che l'Antimafia sia strumento inadatto a operare un vaglio delle liste. È organo politico e, come tale, inidoneo ad assicurare imparzialità e, nei cruciali passaggi procedurali e ricognitivi, quella misura di riservatezza che essa comporta. Le divisioni e le polemiche erano prevedibili. Non a caso non vi sono precedenti di un vaglio delle liste a monte delle elezioni. Un vaglio semmai compete alla legge che stabilisce i casi di incandidabilità e ineleggibilità formale. Vi è poi, distinta, l'autonoma responsabilità dei partiti che dovrebbero essi stessi, se credono, adottare parametri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.