closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’addio «a una gigante» nella sua Bolzano

L'ultimo saluto a Lidia . Menapace è stato un fiore dell’Alto Adige, piccola provincia di confine

I funerali

I funerali

«È questo il fiore del partigiano morto per la libertà». C’è tutta Lidia Menapace nelle parole finali di Bella ciao, che anche ieri, compagne e compagni, amiche e amici, le hanno voluto intonare per l’ultimo saluto al cimitero di Bolzano. Menapace è stato un fiore dell’Alto Adige, piccola provincia di confine, ma capace di dare i natali a persone come l’ambientalista e pacifista Alexander Langer, tra i fondatori dei Verdi italiani. Partigiana perché la staffetta «Bruna« della Resistenza amava sempre dire: «Sono ex prof, ex tante altre cose, ma non ex partigiana. Essere partigiane e partigiani èuna scelta di vita»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.