closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’acquisto precipitoso degli anticorpi monoclonali, che ora giacciono in frigo

Contro il Covid. L’Italia ha comprato decine di migliaia di trattamenti, sembravano una cura miracolosa e invece sono inutilizzati. Gli anticorpi di prossima generazione potrebbero però rivelarsi più efficaci

Il laboratorio della sede di Latina della Bsp Pharmaceuticals

Il laboratorio della sede di Latina della Bsp Pharmaceuticals

Qualcuno ricorderà gli anticorpi monoclonali, la terapia in grado di salvare «il 70% dei pazienti di Covid-19» secondo i suoi promotori. Scienziati illustri in Italia e all’estero, ministri, vice-ministri ed ex-ministri si sono spesi affinché una terapia così promettente, e già approvata negli Usa, fosse adottata anche in Italia senza aspettare l’autorizzazione dell’Ema. Dopo aver opposto qualche resistenza, l’Agenzia Italiana del Farmaco in febbraio aveva dato il suo via libera. Il governo aveva stanziato ben 400 milioni di euro per acquistarne una ricca scorta destinata ai pazienti a rischio. Gli anticorpi, infatti, sono pensati per pazienti positivi con sintomi lievi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.