closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’acqua sommerge il Kerala, 350 morti e 200mila sfollati

India. Il sud del paese messo in ginocchio dalle piogge monsoniche, decine di comunità spazzate via: «la peggiore alluvione degli ultimi 100 anni». Danni stimati in 2,4 miliardi di euro

Soldati dell’esercito indiano evacuano i residenti di Aluva, nello Stato indiano del Kerala

Soldati dell’esercito indiano evacuano i residenti di Aluva, nello Stato indiano del Kerala

Lo Stato indiano del Kerala sta fronteggiando un’emergenza alluvioni mai così grave nella storia recente del Paese. Dallo scorso mese di giugno, quando è iniziato il secondo monsone che annualmente colpisce l’India meridionale, le piogge incessanti hanno letteralmente inondato gran parte del Kerala, costringendo le autorità a una decisione disperata: con il livello dei bacini idrici artificiali quasi fuori controllo, nel tentativo di evitare inondazioni ancora più devastanti, l’amministrazione locale ha optato per l’apertura di 37 delle 42 dighe e riserve d’acqua dello Stato, lasciando fluire l’acqua in eccesso in fiumi già ingrossati dalle piogge monsoniche. La misura, in presenza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.