closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

L’acqua che tira in California

Stati uniti. Dopo 4 anni di siccità e con le scorte della Sierra Nevada ridotte al minimo, la California è sull’orlo di una crisi di nervi. La penuria di acqua, la risorsa che ha fatto di questa regione semiarida il paniere e la locomotiva economica degli Usa, obbliga a ridimensionare quel «lifestyle»  che ha scolpito nell’immaginario mondiale l’identità californiana

La parola del momento in California è water shaming: non erano passate due settimane dalla dichiarazione d’emergenza del governatore Jerry Brown che il nuovo termine è stato registrato nel novero dei neologismi, ultimo tormentone slang del lessico pop californiano. La «gogna acquatica» è l’ultima propaggine dell’emergenza siccità, inevitabile di questi tempi social, quando è così facile svergognare il vicino che insapona il Suv con la pompa sempre accesa o il dirimpettaio che irrora il marciapiede con gli spruzzatori al massimo a mezzogiorno. Il «bullismo idrico» è dunque destinato a diventare un meme dell’estate che si avvicina senza l’ombra di una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.