closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La voglia di America di Alcántara, la cultura cubana apre al dialogo

Cuba. Intellettuali e artisti comunisti suggeriscono la risposta alla protesta del gruppo anticastrista Msi: più libertà d’espressione per unire la società. Il performer in sciopero della fame chiede la restituzione di alcune sue opere

Luís Manuel Otero Alcántara

Luís Manuel Otero Alcántara

Un video diffuso martedì mostra Luís Manuel Otero Alcántara, il leader del Movimento (di opposizione) San Isidro (Msi), assieme al dottor Ifrán Martínez Gálvez che lo ha in cura all’ospedale Callixto Garcia, dove è stato ricoverato per ordine delle autorità dopo una settimana di sciopero della fame e della sete. Nel video, il 33enne performer appare seduto sul letto mentre ringrazia il medico per le «cure spettacolari» ricevute. Un quadro che sdrammatizza l’allarme lanciato da alcuni oppositori e ripreso e amplificato sia dall’Ambasciata degli Usa a Cuba, sia da blog anticastristi negli Usa e in Spagna, che accusano il governo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi