closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La voce di chi cerca un’altra vita, «per terra e per mare»

Versi. Nella traduzione di Pietro Deandrea, 78 poeti britannici raccontano migranti e rifugiati. Una raccolta pubblicata da CivicLeicester

Jacob Lawrence. The migrants arrived in great numbers. 1940-41

Jacob Lawrence. The migrants arrived in great numbers. 1940-41

L’immagine del piccolo profugo siriano con la maglietta rossa annegato nel settembre 2015 davanti alla spiaggia di Bodrum, paradiso turistico della Turchia, fece il giro del web e delle tv, riempiendo le prime pagine dei giornali e le discussioni attorno alla tavola, suscitando sdegno e compassione unanime e riportando, per un momento forse troppo breve, l’attenzione internazionale sulla questione di migranti e rifugiati. NON SORPRENDE dunque che sia proprio questa una delle immagini più ricorrenti del volume Per terra e per mare: Poesie per chi è in cerca di rifugio (CivicLeicester, pp. 148, euro 12, a cura di Kathleen Bell,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi