closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La visione del mondo di una raccontatrice ironica

Ricordo di Angela Ricci Lucchi. Angela e Yervant, Yervant e Angela. Per gli amici erano, sono, una coppia inscindibile nella vita e nell’arte. Sempre insieme, in una fusione simbiotica di sguardi e sensibilità, diversi e complementari, uniti nelle singolarità.

La mostra dedicata a Gianikian e Ricci Lucchi all’Hangar Bicocca

La mostra dedicata a Gianikian e Ricci Lucchi all’Hangar Bicocca

Angela e Yervant, Yervant e Angela. Per gli amici erano, sono, una coppia inscindibile nella vita e nell’arte. Sempre insieme, in una fusione simbiotica di sguardi e sensibilità, diversi e complementari, uniti nelle singolarità. Invitarli e cena significava sentirsi dire: «Ma perché non venite voi da noi?» e così finiva che ci si trovava nella loro cucina accogliente a mangiare piatti cucinati da Angela e che ricordavano le sue origini romagnole di cui lei conservava un leggero accento nonostante abitasse a Milano da alcuni decenni. Attorno a quella tavola si parlava di cinema, arte, politica, viaggi, letteratura, mostre, progetti, disperandosi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi