closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La via crucis dei rom serbi, lettera aperta al sindaco di Roma

Roma. Con l’ordinanza di sgombero del 12 agosto, la vicenda di Castel Romano, aggravata dall’amministrazione Alemanno, non viene risolta dalla giunta Marino. Questo appello chiede di tenere fede alle promesse elettorali

Caro sindaco Ignazio Marino, Le scriviamo in merito ad un fatto molto grave che si è recentemente verificato nella Sua città. Una comunità di famiglie Rom di origine serba è fuggita, qualche mese fa, dal campo nomadi autorizzato di Castel Romano sulla via Pontina. Il portavoce e i membri di questa comunità avevano già denunciato negli anni passati gravi forme di violenze e vessazioni verificatesi nel campo. Ad una tesa situazione di conflitti etnici e religiosi, dovuta alla convivenza forzata del piccolo nucleo serbo di religione cristiana con le quasi duemila persone di origine bosniaca e di fede musulmana, si...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi