closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La verità inutile di Ibsen

A teatro. Federica Santora porta in scena nella chiesa sconsacrata di Santa Caterina da Foligno uno studio dall'opera del drammaturgo

L'anitra selvatica

L'anitra selvatica

È uno spazio enorme quello che Federica Santoro ha abitato nei giorni scorsi con la sua Anitra selvatica, la chiesa sconsacrata di Santa Caterina a Foligno. L’occasione le è stata offerta dalla Società dello spettacolo, compagnia che qui gestisce una delle cinque residenze umbre dedicate al teatro, con le poche risorse destinatele da Mibact e Regione. Ma la penuria del finanziamento è supplita dalla volontà di provocare incontri del gruppo diretto da Michelangelo Bellani, che per questa sesta e ultima ospitalità del Performing Santa Caterina ha innescato un meccanismo virtuoso intorno al progetto dell’attrice romana. Santoro ha infatti raccolto una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.