closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La vera finzione del documentario

Venezia 70. Il Leone d'Oro assegnato a Sacro Gra di Gianfranco Rosi, scatena il dibattito su quello che è o non è cinema

Una scena di Sacro Gra di Gianfranco Rosi

Una scena di Sacro Gra di Gianfranco Rosi

Il film di Gianfranco Rosi è un bel film, poi a qualcuno non piacerà, a qualcun altro piacerà di più come accade con ogni oggetto artistico riuscito, e con ogni premio importante – si tifa sempre per qualcosa che non è detto coincida col Leone o con la Palma o quant'altro assegnati. Tutto il resto è retorica, a cominciare dall'assurdo «dibattito» documentario/finzione che questo Leone ha scatenato. Perché infine parliamo di cinema che è buono o non lo è, che ha talento o non lo ha, e che soprattutto è riuscito o non lo è nel progetto che persegue. Rosi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi