closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La vendetta (postuma) di Trump contro le piattaforme

Stati uniti. L'ultimo assalto di Trump alle piattaforme, con il controllo dell'authority che controlla la Rete (la Fcc), può essere respinto solo con la vittoria, difficilissima, dei democratici al ballottaggio per il senato in Georgia. Attivisti e mediattivisti intanto si mobilitano

Donald Trump

Donald Trump

I diritti digitali di tutti? Si decidono in Georgia, negli Stati uniti. Può sembrare esagerato ma è proprio così. Naturalmente si parla dei diritti made in Usa, nazione alla quale però le legislazioni di tutto il mondo sembrano ispirarsi. Da decenni. Nel bene e nel male (come nel caso recente dell’Europa che – pare – vorrebbe ora consentire la violazione della scrittura crittografata, sull’esempio di un’analoga proposta legislativa americana).  Si decide in Georgia, si diceva, perché resta solo la Georgia. Ma andiamo con ordine. Uno degli ultimi atti di questo senato statunitense è stata la ratifica dell’ennesima provocazione di Trump....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi