closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La Ue avverte Renzi: conti a rischio

Europa. Secondo il bollettino della Banca centrale, anche nel caso in cui all'Italia sarà riconosciuta maggiore flessibilità lo scostamento dai parametri risulterà troppo alto. Per i guardiani del rigore occorre "altro risanamento"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Il monito europeo sullo stato dei conti pubblici italiani ormai è un appuntamento fisso. Non farebbe quasi più notizia neppure se la stampa fosse indipendente, figurarsi nell’attuale stato di gioioso asservimento collettivo al sommo fiorentino. Però nel bollettino mensile della Bce diffuso ieri c’è un passaggio che dovrebbe destare una certa inquietudine. L’Italia rischia infatti «un significativo scostamento dai requisiti richiesti anche qualora si decidesse in primavera di accordare maggiore flessibilità al Paese». È una minaccia esplicita. All’origine del monito c’è lo scarto dello 0,8% tra il Pil 2016 e il percorso «previsto», cioè imposto per diktat, dalla stessa Bce....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.