closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

La trappola di Flanagan

Narrativa australiana. Incaricato, nel 1991, di aiutare il più famoso truffatore australiano a scrivere le sue memorie, Richard Flanagan trae da quella vicenda un romanzo: «Prima persona», Bompiani

La storia del complesso rapporto tra un famigerato truffatore australiano e il ghost writer incaricato di scrivere la sua autobiografia, che costituisce la trama dell’ultimo romanzo di Richard Flanagan, Prima persona (traduzione Alessandro Mari, Bompiani, pp. 427, euro 20,00) si potrebbe leggere come un anacronistico prequel o una romanzesca nota esplicativa all’intera opera dell’autore. Il problematico confronto tra menzogna e verità che percorre tutta la produzione dello scrittore tasmaniano si giustifica, infatti, alla luce della componente autobiografica che sostanzia la vicenda: all’inizio della sua carriera, nel 1991, a Flanagan fu affidato il compito di aiutare John Friederich, il più famoso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.