closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«La terza via del Libano è giovane, laica e di sinistra»

Medio Oriente. Intervista al segretario generale del Partito comunista libanese, Hanna Gharib: «Le nostre priorità: un sistema elettorale non settario e un’economia produttiva ed equa»

Giovani in piazza a Beirut

Giovani in piazza a Beirut

Hanna Gharib è il segretario generale del Partito comunista libanese, che ha da poco festeggiato il suo 96°anniversario con un’imponente manifestazione a Beirut. Il manifesto lo ha intervistato riguardo alle proteste, l’impasse politica e la crisi economica che sta colpendo il Paese dei cedri. Cosa è cambiato in Libano dopo le proteste dello scorso ottobre 2019? Dopo la rivolta dello scorso 17 ottobre 2019, il Libano è entrato in una nuova fase della sua politica. I partiti settari al potere sono allo sbando e da allora non sono stati in grado di formare un governo funzionante. Sia il governo Hariri,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi