closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La terra dei senza lavoro

Occupazione. Drammatici i dati che riguardano le donne del Sud. Gli occupati diminuiti di 585 mila unità

Ci scoppia sempre la testa, e ogni tre mesi ci rimisuriamo la febbre. Sempre peggio. Non resta che sbatterla contro il muro. Il termometro è l’Istat e il colonnino di mercurio non schizza oltre l’allarme rosso solo perché la statistica non è una scienza esatta e i criteri di valutazione del tasso di disoccupazione sono rigidamente fissati su standard europei che non permettono di mettere a fuoco la realtà per quello che è: ancora più drammatica di come la dipingono. Ciononostante i dati dicono che continuano a crescere i disoccupati (siamo al 12%), un tasso sicuramente sottostimato che per quanto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi