closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La tendenza senza età che ha salvato la moda

ManiFashion. Controcorrente il settore non applica la cosiddetta age discrimination. Anzi si tiene ben stretta i suoi maestri ottuagenari che l'hanno resa grande

Julie de Libran, artistic director di Sonia Rykiel

Julie de Libran, artistic director di Sonia Rykiel

Controcorrente rispetto al trend rottamazione, il mondo della moda non applica la age discrimination. È, infatti, uno dei pochi settori a rispettare, forse inconsapevolmente, l’americano Age Discrimination in Employment Act del 1967, voluto da Lyndon B. Johnson per arginare le discriminazioni sul lavoro basate sull’età. Un atto, all’epoca ritenuto necessario, che dimostra come la tendenza a rottamare è già vecchia di quasi cinquant’anni. La moda, invece, si tiene ben stretti gli ottuagenari che l’hanno resa grande e pensa ai centenari, anche se trapassati, come a frizzanti ispirazioni per il futuro. Per fare degli esempi di non più giovani in costante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi