closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La svolta di Maduro tra necessità e rischio

Venezuela. Il nodo nella elezione dei membri costituenti. Salto di qualità della rivoluzione bolivariana o più pericolosa lotta per il potere, con i partiti e il popolo polarizzati?

Un murales a Caracas

Un murales a Caracas

Perché il presidente venezuelano Nicolas Maduro all’inizio di maggio, nel pieno di una crisi politica e sociale drammatica, ha deciso di innescare un processo costituente, decretando la formazione di un’Assemblea costituente? Si tratta, come lo si accusa, di voler cambiare le regole del gioco mentre sta perdendo? O di voler attuare una pericolosa fuga in avanti? Per cercare di dare una risposta bisogna fare un passo indietro. Al 1998, quando Hugo Chávez vinse le presidenziali rompendo il dualismo (mafioso) tra bianchi e verdi, democristiani e socialdemocratici, che si spartivano il potere e i dividendi della gestione del governo. Il nuovo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.