closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La Storia tra i frammenti delle emozioni

Festival. L’artista e filmmaker libanese Akram Zaatari protagonista di un omaggio al Cinéma du Réel

Nel programma di Cinéma du Reel, il festival del documentario che si apre a Parigi venerdì 18 (fino al 27, al Centre Pompidou) - apertura con Between Fences, il nuovo film di Avi Mograbi, investigazione brechtiana sulla condizione dei migranti - una delle sezioni intorno ai quattro concorsi - nazionale, internazionale, opere prime, cortometraggi - è dedicata a Akram Zaatari. Artista, architetto, fotografo libanese (di recente intervistato su queste pagine da Arianna Di Genova in occasione della mostra romana The Archaeology of Rumour, ndr http://ilmanifesto.it/una-lettera-dal-passato/), Zaatari nella sua opera compone una storia collettiva, a cominciare da quella del suo Paese...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.