closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La stampa e la triste bufala della «bimba Mowgli»

Fake news. Cortocircuito India-Italia per un caso smentito dalle autorità indiane

Per qualche giorno, su social e siti di news è rimbalzato il video della «bambina Mowgli», una ragazzina ritrovata a gennaio nella riserva naturale del Katarniyaghat, nello stato indiano dell’Uttar Pradesh, ai confini con il Nepal. La ragazzina, dell’età di otto anni, parla e cammina in un modo che ricorderebbe quello delle scimmie che vivono nella stessa foresta. Secondo le notizie circolate inizialmente, i suoi comportamenti sarebbero stati appresi proprio dai clan di animali che l’avrebbero accolta durante la sua infanzia. Peccato si tratti di una «bufala» che cela una storia molto meno affascinante. Secondo Gyan Praksh Singh, responsabile delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi