closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Siberia in cenere soffoca, «gelo» di Mosca sui soccorsi

Emergenza clima . Il dramma dei volontari a mani nude.Yakutsk, 300mila abitanti, da un mese è paralizzata dal fumo causato dei fuochi

Roghi in Siberia

Roghi in Siberia

Nella città di Yakutsk, trecentomila abitanti al limite dell’infinita taiga siberiana, il fumo grigio degli incendi ha bloccato l’aeroporto e anche i battelli che attraversano la Lena e tengono unita una regione grande quanto l’India. A questo punto dell’anno il sole resta in cielo per diciotto ore al giorno, ma da un mese ormai la nebbia è fitta e copre interamente il cielo, e la luce filtra appena: rimanere in strada per quindici minuti è diventato impossibile. TRECENTO ROGHI DIVERSI tengono impegnate le squadre di emergenza su dodicimila chilometri quadrati di pianure carbonizzate. Il fuoco si muove rapidamente verso sud,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.