closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Fallisce la sfida di Orbán all’Ue. Il no ai profughi non raggiunge il quorum

Ungheria. L'affluenza si ferma al al 43,23% ma i voti validi sono ancora più bassi, intorno al 37%. Il 98% però ha votato contro i profughi. Sconfitto il premier Orbàn: "La Ue non potrà imporre la sua volontà all'Ungheria". Dietro il voto il malessere del paese per la crisi economica

Al confine serbo-ungherese

Al confine serbo-ungherese

aggiornamento di lunedì 3 ottobre alle 10 L'affluenza si ferma al al 43,23% ma i voti validi sono ancora più bassi, intorno al 37%. Il 98% però ha votato contro i profughi. Sconfitto il premier Orbàn, che oggi parlerà in parlamento: "La Ue non potrà imporre la sua volontà all'Ungheria". Dietro il voto il malessere del paese per la crisi economica. Le opposizioni chiedono al premier di dimettersi. "Dopo una sconfitta come questa in un Paese normale e democratico il premier si deve dimettere", ha detto l'ex premier socialdemocratico, Ferenc Gyurcsany. Anche per il leader dell'estrema destra di Jobbik, Gabor Vona,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi