closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La sfida dell’ultradestra libanese al governo e a Hezbollah

Libano. Il leader cristiano falangista Geagea, criminale di guerra, ignora il mandato di comparizione per i fatti del 14 ottobre. E guarda già alle elezioni: vuole mostrarsi come l'unico difensore della cristianità nel paese contro il movimento sciita

Sostenitori di Samir Geagea, il leader dell’ultradestra cristiana chiamato a testimoniare sugli scontri di 10 giorni fa a Beirut

Sostenitori di Samir Geagea, il leader dell’ultradestra cristiana chiamato a testimoniare sugli scontri di 10 giorni fa a Beirut

«Andrò davanti ai giudici quando anche Nasrallah (leader di Hezbollah) sarà convocato», aveva detto nei giorni scorsi l’uomo del momento, «il dottore» Samir Geagea, leader delle Forze libanesi, annunciando che avrebbe ignorato – come ha fatto ieri – il mandato di comparizione davanti alla Corte militare libanese come persona informata dei fatti. GIOVEDÌ 14 OTTOBRE sette persone sono rimaste uccise e una trentina ferite in un pesante scontro a fuoco a Tayyouneh, tra il quartiere sciita di Dahieh e quello cristiano di ’Ain Remmeneh, su quella che era l’antica linea di confine tra Beirut est e ovest durante la guerra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.