closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La semplicità difficile a farsi

Lidia per la pace. La sua visione del comunismo e della Resistenza era antieroica e fuori da ogni celebrazione delle virtù virili e militaresche ma Lidia non era moderata neanche come pacifista

Lidia Menapace

Lidia Menapace

Ieri abbiamo dato a Lidia Menapace quello che viene chiamato «l’ultimo saluto», ma il riferimento a lei resterà continuo, ogni giorno. Ci sorprese nel 2008 chiedendo la tessera di Rifondazione. Era stata per anni nostra compagna di strada nei movimenti, indipendente eletta nelle nostre liste e aveva aderito alla Sinistra Europea. Fece quella scelta, accettando anche di entrare negli organismi dirigenti, proprio quando eravamo finiti fuori dal parlamento e dai media. Probabilmente prima non pensava che ci fosse bisogno di lei, certo condivideva l’idea di ricominciare dal basso a sinistra, il bilancio assai critico dell’esperienza di governo con il centrosinistra,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi