closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

La scuola protesta: per settembre serve nuovo reclutamento

Presidio a Montecitorio e in tante città dei sindacati: il governo ha tradito il patto firmato a palazzo Chigi, l’anno partirà male. Sinopoli (Flc Cgil): basta col Tesoro che si impone, cambiare il decreto Sostegni bis

Il presidio dei sindacati della scuola a Montecitorio

Il presidio dei sindacati della scuola a Montecitorio

La scuola non va in vacanza e continua a protestare contro il governo. Ieri pomeriggio presidio indetto da Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Anief a Roma in piazza Montecitorio e nelle principali città italiane a sostegno delle numerose richieste di modifica al testo del decreto legge Sostegni bis, il cui iter di conversione è già avviato alla Camera. L’OBIETTIVO È SENSIBILIZZARE il governo e i gruppi parlamentari ad approvare le necessarie correzioni e integrazioni al testo secondo le richieste che sono state avanzate in questi giorni al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e che vogliono disegnare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi