closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La scrittura al primo posto, con la rassegna degli horror italiani

Premio Amidei. Un'occasione per riportare alla luce una scrittura di cinema che esplose anche per l'improvviso allargarsi delle maglie di una severa censura

"Il demonio" di Brunello Rondi ('63)

È dedicato al grande sceneggiatore triestino Sergio Amidei, il premio che porta il suo nome arrivato alla 33a edizione. Già al lavoro fin dal 1938, più famoso per i film del dopoguerra e la sua collaborazione con Rosellini e poi con De Sica, Lizzani, Castellani, il Monicelli di "Un borghese piccolo piccolo", Ferreri e Scola, firma più di 150 film. Gorizia che lo ricorda ogni anno, per quest’edizione ha preparato un programma speciale al Palazzo del Cinema - Hiša Filma e Parco di Villa Coronini Cronberg, dal 18 al 24 luglio. Ha appena inauguato ieri con l’«Amidei Kids», seguito dai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi