closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La scoperta del mondo tra pugni e carezze

Al cinema. Nelle sale da oggi «Quando hai 17 anni», il film di André Téchiné presentato alla Berlinale. Un romanzo di formazione e di scoperta di vita che si intreccia con quella della sessualità

Corentin Fila e Kacey MotterKlein

Corentin Fila e Kacey MotterKlein

Quando hai 17 anni, uno dei più bei film di André Téchiné, tra i più raffinati narratori per immagini d’oltralpe, dai tempi del capolavoro  Le Roseaux Sauvages  (’94), è un romanzo di formazione e di scoperta della vita che si intreccia a quella della sessualità. Prepotente, furiosa, col cuore in gola e lo spavento di lasciarsi andare come accade solo a quell’età. «Non si è seri a diciassette anni» scriveva Rimbaud nella poesia che uno dei protagonisti, Damien (Kacey Mottet Klein, lo abbiamo visto ragazzino in Home di Ursula Meier) recita davanti alla classe prima che tornando al suo posto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi