closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La scomparsa di Gianfranco Bangone

Il ricordo. Era stato il redattore scientifico del manifesto negli anni ’80 e ’90

Gianfranco Bangone ci ha lasciati ieri, dopo un lungo ricovero in ospedale. Non si poteva andare a trovarlo. Non abbiamo potuto farlo neppure per un ultimo saluto. Lui non è morto di Covid, ma quel virus lo fatto morire in solitudine. E molti di noi hanno questo rammarico. Era stato il redattore scientifico del manifesto negli anni ’80 e ’90, prima di approdare ad altri lidi professionali. Puntiglioso, meticoloso, convinto delle sue posizioni quando le maturava, era un giornalista che si documentava in modo ossessivo: nulla era lasciato all’improvvisazione. Spaziava dalla medicina ai problemi della tecnologia industriale. Quando c’era un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.