closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La scomparsa di Gianfranco Bangone

Il ricordo. Era stato il redattore scientifico del manifesto negli anni ’80 e ’90

Gianfranco Bangone ci ha lasciati ieri, dopo un lungo ricovero in ospedale. Non si poteva andare a trovarlo. Non abbiamo potuto farlo neppure per un ultimo saluto. Lui non è morto di Covid, ma quel virus lo fatto morire in solitudine. E molti di noi hanno questo rammarico. Era stato il redattore scientifico del manifesto negli anni ’80 e ’90, prima di approdare ad altri lidi professionali. Puntiglioso, meticoloso, convinto delle sue posizioni quando le maturava, era un giornalista che si documentava in modo ossessivo: nulla era lasciato all’improvvisazione. Spaziava dalla medicina ai problemi della tecnologia industriale. Quando c’era un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi