closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La scelta tra la libertà e l’algoritmo

Verità nascoste. La società totalmente squilibrata sul lato della tecnologia che sottomette l’esperienza alla calcolabilità e alla prevedibilità dei comportamenti, è impegnata nel rovinoso tentativo di mettere la vista, l’immaginario, in occhi ciechi, privi di immaginazione

Sarantis Thanopulos: «Le nubi degli anni trenta del ventesimo secolo si addensano di nuovo sull’Occidente. Ginevra Bompiani ha parlato in modo forte (e, al tempo stesso, ironico) di scontro tra “umani” e “umanoidi”. Il processo degenerativo ha origini lontane: la prima “evidenza” risale all’uso di gas per lo sterminio di massa nella prima guerra mondiale. Il morbo nazista, sua derivazione diretta, non è stato mai curato alle sue radici (dalle quali è cresciuto come fungo velenosissimo l’equilibrio “nucleare”). Quali sono le cause della disumanizzazione? La questione è centrale perché la loro eliminazione è l’unico rimedio efficace. Lo strapotere del bisogno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi