closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La sbrigliatezza di Dalì per un giocoso melodramma

A teatro. Fino al 10 ottobre l'«Elisir d'amore» di Gaetano Donizetti con le scene e i costumi di Tullio Pericoli e la regia di Grischa Asagaroff

«Elisir d’amore» di Donizetti

«Elisir d’amore» di Donizetti

Al teatro alla Scala si riprende in questi giorni L’elisir d’amore di Gaetano Donizetti nell’allestimento del 2015. Le sottigliezze caricaturali di Daumier, la sbrigliatezza irrazionale di Dalì, i cromatismi di Chagall e la semplicità prospettica del Wanderbühne che animano le scene e i costumi di Tullio Pericoli, insieme alla regia di Grischa Asagaroff, in cui la pantomima si coniuga col teatro di rivista, e alle luci meridiane di Hans Rudolf Kunz, restituiscono a questo «melodramma giocoso» la carica di freschezza naïve e trasognata grazie alle quali nel 1832 il compositore, insieme al fido poeta Felice Romani, nel tentativo di lasciarsi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.