closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La salute va al mercato, il welfare lo vende l’azienda

Diritti. Per curarci mettiamo mano al portafogli per 30 mld l’anno. E il Pd di Renzi propone una sempre più larga privatizzazione della sanità con le mutue

Ivan Cavicchi lancia l'allarme a proposito della possibilità che si verifichino ulteriori arretramenti del carattere universalistico del Servizio Sanitario Nazionale. Non ho dubbi a rispondere che è in effetti ciò che il Pd renziano propone in modo quasi ostentato. Si tratta di una presa in carico dei cittadini affidata ad un generico welfare che si dimentica di individuare nello Stato il garante della responsabilità e della risposta ai bisogni. Il disegno, per la verità, inizia a formarsi già nei decenni scorsi quando si arena la battaglia della sinistra per definire, dopo la conquista della sanità pubblica, il carattere universalistico dell'intervento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi