closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La rottura del cavo resta un mistero, altri indagati verranno

Stresa. Sui forchettoni che hanno inibito i freni della funivia di Stresa i pm hanno messo sotto la lente le comunicazioni precedenti tra i tre

La cabina 3 della funivia Stresa-Mottarone

La cabina 3 della funivia Stresa-Mottarone

Le svolte repentine nell’inchiesta sulla tragedia del Mottarone non hanno sciolto i dubbi sui perché dell’incidente che ha causato quattordici vittime. Quello che si sa è che cronologicamente prima si è spezzata la fune e, poi, essendo stato disattivato il sistema frenante la cabina è precipitata. Difficilmente si potrà, però, concludere con un unico responsabile additato della colpa; il caposervizio Gabriele Tadini, che ha ammesso il ripetuto utilizzo dei forchettoni per inibire i freni, è ora ai domiciliari. Restano, però, da chiarire i motivi della rottura del cavo traente su cui sta vertendo la perizia del consulente tecnico Giorgio Chiandussi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.