closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La rivoluzione nata con il Risorgimento

Tra storia e narrativa. «Gli anni del coltello» di Valerio Evangelisti, per Mondadori. Ambientato dopo la caduta della Repubblica romana per mano dei francesi, il 2 luglio 1849, il romanzo indaga il periodo che segue la sconfitta e la crisi tra i patrioti e i rivoluzionari, con Mazzini che da Londra continua a incitare a organizzare attentati e rivolte, tutte destinate a fallire

I busti degli insorti della Repubblica romana al Gianicolo

I busti degli insorti della Repubblica romana al Gianicolo

Indagare la storia senza abbandonare la cassetta degli attrezzi dello storico, ma arricchendola con gli strumenti del romanziere. È questo il filo che unisce gran parte della produzione narrativa di Valerio Evangelisti, che di volta in volta si è cimentato col Medioevo dell’inquisitore Eymerich, con la biografia di Nostradamus o ancora con il west, per poi occuparsi dell’epoca dei pirati, della rivoluzione messicana, dell’epopea degli Industrial Workers of the World, i mitici Wobblies. ORA, L’ATTENZIONE dello scrittore bolognese sembra essersi rivolta alla storia italiana. E dopo la trilogia del Sole dell’avvenire, dedicata al primo ’900, Evangelisti ha scelto di guardare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.