closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La risposta di Macron: liberismo, ma un po’ meno austerità

Francia . Per mettere fine a più di cinque mesi di rivolta sociale, dopo il Grande Dibattito, la prima conferenza stampa del presidente. Non cambia rotta, restano meritocrazia e responsabilità individuale, ma i cordoni della borsa si allentano, su pensioni, scuola e servizi pubblici (con buona pace della Germania: "è un fatto", ha approfittato delle divergenze della zona euro). Cittadini tirati a sorte, al Consiglio economico, sociale e ambientale e per il Consiglio di difesa ecologico, ma niente Ric nazionale. Proposta di riforma di Schengen

Macron cerca di chiudere i cinque mesi di crisi sociale e ammette persino che i gilet gialli hanno delle “rivendicazioni giuste” per cambiare la pessima immagine che ha tra i cittadini che protestano. Ma non cambia rotta, non rinuncia alla sua politica, che crede nella meritocrazia, nel lavoro. Come fa a far quadrare la nuova fase? Rinuncia in parte all’austerità, anche se non lo dice nella conferenza stampa che ha tenuto ieri, dopo aver dovuto rinunciare al discorso in tv la scorsa settimana, a causa dell’incendio di Notre Dame. Dopo più di 5 mesi di manifestazioni ogni sabato, dopo il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.