closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

La Rinascente, utopia merceologica

Due mostre dedicate a La Rinascente, una al m.a.x. di Chiasso, l'altra al Palazzo Reale di Milano. La storia del magazzino battezzato da D’Annunzio nel 1921, che fino agli anni ottanta è stato all’avanguardia nel fare del prodotto un luogo dell’immaginario: da Dudovich ad Albini, da Max Huber a Albe Steiner

Salvatore Gregorietti (grafica), Oliviero Toscani (fotografia), La Rinascente, «Moda», manifesto, 1966, offset, studio Toscani

Salvatore Gregorietti (grafica), Oliviero Toscani (fotografia), La Rinascente, «Moda», manifesto, 1966, offset, studio Toscani

Se mai un giorno Milano dovesse avere il museo del design italiano del quale si parla invano dalla fine degli anni quaranta – o meglio se ne parlava prima che vi supplissero quello della Triennale e il Salone del Mobile – una sala sarebbe giusto dedicarla alla storia de La Rinascente. La prova sono due mostre che ne celebrano il centenario della nascita: l’una al m.a.x. museo di Chiasso (La Rinascente. 100 anni di creatività d’impresa attraverso la grafica), l’altra al Palazzo Reale di Milano (LR100 Rinascente Stories of Innovation). La prima racconta, con il consueto rigore curatoriale del museo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.