closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«La riforma delle pensioni è passata, ma i russi non hanno perso»

Russia. Intervista al sociologo Sergey Reshetin, tra gli organizzatori delle proteste: «Mobilitazione inattesa e gestita dalla piazza. E Mosca ne paga il prezzo alle urne»

Cordone della polizia a una protesta sulla riforma delle pensioni

Cordone della polizia a una protesta sulla riforma delle pensioni

Il sociologo Sergey Reshetin è stato tra gli organizzatori del movimento contro l’innalzamento dell’età pensionabile che ha attraversato la Russia. A due giorni dall’approvazione della legge che aumenta di cinque anni l’età pensionabile facciamo con lui un primo bilancio delle proteste. Ci può fare una fotografia del movimento sulle pensioni? Per gli standard della Russia dove l’atomizzazione sociale e la spoliticizzazione sono molto alte e tenendo conto del periodo estivo, si è trattato di una grande mobilitazione. Hanno preso parte complessivamente circa mezzo milione di persone. Particolarmente estesa la mobilitazione in Siberia centrale e nell’estremo oriente dove la crisi morde...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.