closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

La «riconversione» di Taranto divide già Grillo e un Di Maio molto moderato

Ilva. Primo banco di prova per il superministro. Mittal a luglio può partire con soli 10mila operai. Emiliano e sindacati in attesa

Beppe Grillo e Luigi Di Maio

Beppe Grillo e Luigi Di Maio

Il dossier più urgente e più scottante. L’Ilva sarà senza dubbio il primo banco di prova per il governo Conte e per il neo super ministro Luigi Di Maio. Il tempo infatti stringe. E le decisioni dovranno essere veloci. Dal primo luglio Arcelor Mittal può formalmente chiudere l’acquisto del gruppo anche senza aver trovato un accordo coi sindacati. Gli indiani puntano ad assumere direttamente solo 10mila lavoratori, potendo scendere a 8.500 nel 2023. I sindacati, invece, continuano a insistere per la riassunzione delle attuali 13.800 persone in forza a Ilva. E, nonostante in molti pensino che gli indiani non sarebbero...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.