closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La rete tentacolare dell’uomo antimafia di Confindustria

Operazione Double Face. Antonello Montante ai domiciliari per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Indagato anche Renato Schifani

Antonello Montante

Antonello Montante

Falsi dossier preparati per mettere paura o screditare imprenditori e giornalisti ritenuti «nemici», accessi illegali al sistema «Sdi» delle forze dell’ordine fatti da poliziotti infedeli per acquisire informazioni top secret che poi venivano riversate in file archiviati in un pc ritrovato in una stanza nascosta dietro a una libreria in una villa a Serradifalco (Cl). E ancora: appunti di cene e gite in barca con giornalisti considerati «amici», fogli in excel con elenchi di persone da raccomandare per fare favori a politici e uomini delle forze dell'ordine. Dalle 2.567 pagine dell'ordinanza del gip di Caltanissetta, Maria Carmela Giannazzo, che ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi