closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La resistenza spirituale cólta nel «viaggio in Italia»

Scaffale. «Mondo distrutto e mondo indistruttibile» di Max Picard, per Marietti 1820. Il diario dello scrittore e filosofo svizzero di origine ebraica durante un viaggio fatto nell’Italia centro-settentrionale nel dopoguerra - tra il 1949 e il 1950 - con la corriera, in tram, a piedi e in treno

"Portico", 1861, di Vito d’Ancona (1825 - 1884)

Tradotto per la prima volta in italiano grazie alla meticolosa curatela di Gabriele Picard e Mauro Stenico, Mondo distrutto e mondo indistruttibile. Viaggio in Italia (Marietti 1820, pp. 250, euro 18) è un diario nel quale Max Picard (1888-1965), il filosofo svizzero di origine ebraica, racconta un viaggio fatto nell’Italia centro-settentrionale nel dopoguerra - tra il 1949 e il 1950 - con la corriera, in tram, a piedi e in treno: dunque, si direbbe forse oggi, all’insegna di una voluta e accentuata lentezza. VA OSSERVATO, in primo luogo, come durante le numerose tappe del suo itinerario l’Autore instauri un dialogo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.