closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La resistenza legale dei latinos americani

Intervista. Parla il console generale messicano a New York, Diego Gómez Pickering: «Con Trump ciò che è cambiato è la narrativa, è cominciata l’epoca delle fake news. Con gli sportelli legali ora vogliamo combattere le frodi ai danni degli immigrati»

 Il console generale messicano a New York, Diego Gómez Pickering

Il console generale messicano a New York, Diego Gómez Pickering

La presidenza Trump ha portato molti cambiamenti negli Stati Uniti, uno dei più interessanti riguarda l’apertura in tutti i consolati messicani su territorio americano di sportelli legali per migranti. «Esistono 50 consolati messicani in America – spiega in perfetto italiano il console generale messicano a New York, Diego Gómez Pickering - è la rete consolare più estesa del mondo, nata nel 1830, con l’apertura del consolato di New Orleans, quello di New York è il terzo più antico. La nostra è una pratica consolare che fa da modello per i Paesi con una grande popolazione oltre confine, come la Cina,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.