closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

La resistenza all’antibiotico parte dagli allevamenti

Il fatto della settimana. L’allarme lanciato dall’Oms: l’eccessivo utilizzo su bovini e suini ha aumentato la proliferazione di batteri resistenti negli esseri umani

L’Organizzazione Mondiale della Sanità l’ha definita «la più grave minaccia alla medicina moderna». È l’antibiotico-resistenza: la capacità dei batteri di resistere all’azione degli antibiotici. Secondo il Centro di controllo delle malattie di Stoccolma, ogni anno in Europa muoiono 25 mila persone per infezione causate da batteri antibiotico-resistenti. L’Amr (antimicrobial resistance) sarebbe responsabile di 700 mila morti all’anno a livello mondiale, secondo una recente analisi effettuata per conto del governo britannico. In assenza di interventi adeguati si potrebbe arrivare, nel 2050, a 10 milioni di morti all’anno. La causa principale di questa resistenza dei batteri è l’impiego massiccio e indiscriminato degli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.